Centro Sperimentale di Cinematografia

  • Testo
  • Links1
  • Voci correlate
Sede del Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma
Fondato nel 1935, il CSC è l’ente di Stato che ha il compito istituzionale di formare i professionisti del cinema italiano. Molti, tra registi, attori, direttori della fotografia, che hanno segnato la storia del nostro cinema si sono formati in questa scuola, rinomata anche all’estero. Basti pensare a Bernardo Bertolucci, Nanni Loy, Liliana Cavani, Marco Bellocchio, Peter Del Monte, Carlo Verdone. Per gli studenti stranieri ricordiamo Gabriel García Marques, Fernando Birri, Istvan Gaal, Gustavo Dahl.
Dal novembre 1997, il CSC ha cambiato nome e natura giuridica, trasformandosi in Fondazione Scuola Nazionale di Cinema. I suoi corsi sono triennali e il programma didattico è suddiviso nei seguenti settori: fotografia, montaggio, produzione, recitazione, regia, sceneggiatur, scenografia, tecnica del suono. Il numero degli studenti è limitato a sei per ogni settore (dodici per il settore della recitazione); i posti sono riservati a cittadini appartenenti all’Unione Europea; i cittadini extracomunitari possono concorrere fino a un massimo del 40% dei posti disponibili per ciascun settore. Per accedere ai corsi esiste un limite di età, è necessario essere in possesso di un diploma di scuola superiore e bisogna superare un esame di ammissione.

C. T.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Centro Sperimentale di Cinematografia, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (10/05/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
220