Chat line

  • Testo
  • Bibliografia1
  • Voci correlate
Servizio che consente all’utente di mettersi in comunicazione con una centrale telefonica o con altri utenti per ascoltare messaggi preregistrati o per prendere parte a conversazioni di vario genere (to chat = chiacchierare, conversare). In larga misura i temi proposti, attraverso una pubblicità ossessiva, soprattutto nella fascia notturna della programmazione televisiva, rientrano attualmente nell’area dell’erotismo, dando luogo a una nuova forma di pornografia e, secondo alcuni, di vera e propria prostituzione.
Questo uso del telefono sembra rispondere all’esigenza di comunicazione autentica e di socializzazione non soddisfatta da una società vittima dell’esasperazione tecnologica ed economica. In realtà propone un modello comunicativo che si risolve non nell’incontro personale con l’altro, bensì in una forma di interazione virtuale. Infine, strumentalizza il comunicare a fini meramente speculativi. Le tariffe particolarmente elevate, infatti, consentono notevoli guadagni sia alle società telefoniche, sia ai promotori del servizio.
Particolarmente sviluppata si presenta oggi la conversazione resa possibile da Internet, alla quale possono prendere parte due o più utenti collegati, le cui parole appaiono sui loro rispettivi schermi. (Ciberspazio)

P. C. R.

Bibliografia

  • GIORDANO Valeria - PARISI Stefania, Chattare, Meltemi, Roma 2007.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Rivoltella Pier Cesare , Chat line, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (24/01/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
222