Ciak

  • Testo
  • Voci correlate
Ciak
Tavoletta di legno o di plastica sulla quale vengono scritti i dati essenziali di ogni inquadratura (titolo del film, regista, direttore della fotografia, ambiente esterno o interno, giorno o notte, numero della sequenza, dell’inquadratura o delle ripetizioni effettuate). Viene filmata all’inizio di ogni inquadratura in modo da permettere poi una rapida ed esatta classificazione del materiale girato per il montaggio. Se la ripresa è sonora viene battuto con un colpo secco il listello mobile posto solitamente alla base della tavoletta, in modo da registrare contemporaneamente un doppio segnale – visivo e sonoro – che permetterà poi la sincronizzazione dell’immagine con il sonoro, inciso a parte con una diversa apparecchiatura (Sincronizzazione).
Oggi è disponibile una versione elettronica del c. tradizionale, usata soprattutto in sede di riprese documentaristiche: un sibilo e il corrispondente lampo su un fotogramma sostituiscono il segnale di sincrono del c. normale.

L. C.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Castellani Leandro , Ciak, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (06/12/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
230