Computer animation

  • Testo
  • Bibliografia2
  • Video1
  • Voci correlate
Locandina di Wall-e, lungometraggio d’animazione realizzato da Pixar Animation Studios in coproduzione con Walt Disney Pictures nel 2008
L’utilizzo artistico del computer rappresenta la grande sfida dell’animazione del presente e del futuro. Il computer infatti non è usato solo per digitalizzare e colorare immagini realizzate dai disegnatori. Tramite programmi di simulazione di oggetti in tre dimensioni, è possibile animare figure e personaggi di inedito realismo.
La prima fase nella realizzazione di un’animazione tridimensionale al computer è la ‘modellazione’, cioè la creazione della figura mediante forme solide semplici deformabili e combinabili (cubi, coni, ecc.). In seguito vengono posizionate le luci virtuali e messe a punto, in tal modo, le caratteristiche di illuminazione della figura. La superficie dell’oggetto viene definita con parametri di riflessione della luce (superficie liscia o rugosa, opaca o riflettente). Spesso alla superficie dei modelli vengono applicati delle ‘texture’ (ad es. un effetto legno o marmo).
Per animare l’oggetto l’operatore definisce, in modo simile all’animatore tradizionale, gli estremi del movimento. Il computer genera gli intermedi (facendo spostare l’oggetto lungo una traiettoria, ruotandolo, deformandolo, ecc.).
I personaggi in c.a. sono modellati a partire da forme semplici, collegate fra loro, nei software più recenti, da una struttura di relazioni fra le parti. Viene creata cioè una sorta di scheletro della figura, che permette movimenti complessi interdipendenti. La fase conclusiva (il rendering) è rappresentata dai calcoli attraverso cui il computer ottiene l’effetto voluto: movimenti, deformazioni, ombre, riflessi sulla superficie dell’oggetto. Vengono quindi generate immagini realistiche, tanto verosimili da risultare a volte indistinguibili da una possibile fotografia o ripresa. In questo modo, ad esempio, sono state generate le animazioni dei dinosauri nel lungometraggio Jurassic Park (1993) di Steven Spielberg.
(Cinema di animazione; Realtà virtuale)

G. Valenzise

Bibliografia

  • PARENT Rick, Computer animation: algorithms and techniques, Morgan Kaufmann Publishers, San Francisco (CA) 2002.
  • ZHUANG Yueting - PAN Yunhe - XIAO Jun, A modern approach to intelligent animation. Theory and practice, Springer- Verlag, Berlin 2008.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Valenzise Giuseppe , Computer animation, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (23/01/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
293