Festival

  • Testo
  • Foto2
  • Voci correlate
Il Leone d’Oro, premio del Festival del Cinema di Venezia
Organizzazione di una manifestazione a carattere spettacolare, che – con carattere periodico – si svolge in un determinato luogo. In origine il f. era un complesso di iniziative soprattutto a carattere musicale, espressione diretta della cultura popolare: una sorta di festa, appunto, che aveva il suo culmine con la danza all’aperto, alla quale partecipava tutta la comunità locale. Successivamente tale termine è stato usato per indicare una serie di spettacoli – a volte appartenenti a una sola espressione artistica, a volte interdisciplinari – organizzati e rappresentati sempre nello stesso periodo dell’anno e sempre nello stesso luogo. Per fare qualche esempio potremmo ricordare il Festival di Salisburgo (dal 1920), dedicato a opere di Mozart oppure il Festival di Spoleto (dal 1958), dove vengono rappresentati lavori di teatro, musica, balletto, cinema.
Certamente i f. più conosciuti sono quelli cinematografici; questo sia per lo spazio loro riservato dai media in genere, sia per la presenza di premi e di divi, sempre seguiti dal pubblico con particolare attenzione (Divismo). Tra i f. cinematografici più rilevanti ricordiamo la Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il primo in ordine di tempo, visto che è iniziato nel 1932; quelli di Cannes (1946), Locarno (1946), Berlino (1951), San Sebastian (1953), Mosca (1959). Condizione essenziale per partecipare alla selezione per concorrere a un f. è quella, in genere, di presentare un’opera inedita e sottotitolata nella lingua del Paese organizzatore.
I f. possiedono una loro storia, che contiene anch’essa un’immagine dello spirito del tempo. Così, ad esempio, durante il periodo della contestazione sessantottina, c’è stata una presa di posizione contro i premi e contro le giurie, tanto che alcuni f. – per qualche anno – pensarono di abolire ogni concorso e ogni riconoscimento ufficiale, per poi ripristinarli, tuttavia, appena qualche tempo dopo. Attualmente i f. cinematografici – tra grandi e piccoli, nazionali e internazionali – sono numerosissimi e il loro svolgimento copre praticamente tutto l’arco dell’anno.

C. T.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Festival, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (06/12/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
516