Lobby, Lobbismo

  • Testo
  • Bibliografia2
  • Video2
  • Voci correlate

Lobby indica un gruppo di pressione che, attraverso contatti generalmente personali, cerca di influenzare, in favore di interessi particolari, individui o organismi dotati di poteri decisionali (legislativi, amministrativi, economico-finanziari, ecc.). L’attività di lobbismo può svolgersi in modo trasparente e quindi legittimo, nel pieno rispetto dei ruoli e della dignità degli interlocutori, quando fornisce informazioni, documenti, delucidazioni o fa conoscere punti di vista, esigenze, aspirazioni (Relazioni pubbliche); ma può assumere forme ambigue, fino a trasformarsi – specie in mancanza di regole adeguate – in una tecnica di vera a propria corruzione. Per questo i due termini assumono spesso una connotazione negativa (Potere e comunicazione).

Bibliografia

  • FOTIA Mauro, Le lobby in Italia, Dedalo, Bari 1997.
  • FRANCO M., Lobby, Il Sole 24 ore, Milano 1988.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Zanacchi Adriano , Lobby, Lobbismo, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (20/10/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
750