Marca semantica

  • Testo
  • Voci correlate
Elemento di linguaggio che consente di organizzare la materia significante in modo tale che essa rinvii a un sistema di significati. (Codice)
Può anche indicare il funzionamento non convenzionale di un codice (uso innaturale dei rumori, alterazione cromatica della ripresa, ricorso espressionistico all’illuminazione, ecc.).
In questo caso costituisce una spia del simbolico, cioè un indizio, all’interno del testo, della possibilità di cogliere nel senso primo in esso presente un senso secondo di carattere universale: si pensi, ad esempio, all’uso del bianco e nero in certa pubblicità o alla bimba dal cappotto rosso in Schindler’s list di S. Spielberg. (Simbolo.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Zanacchi Adriano , Marca semantica, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (20/10/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
772