Paralinguistici (Codici)

  • Testo
  • Voci correlate
Sono le modalità di emissione vocale di cui il locutore si serve per ridurre l’ambiguità spesso costitutiva dell’atto linguistico inteso nelle sue componenti esclusivamente fonemiche e sintattiche. Tali modalità, conosciute come tratti sovrasegmentali del discorso, sono: il tono, il timbro, l’altezza e il ritmo della voce. L’importanza di questi elementi – forniscono informazioni importanti sulla disposizione soggettiva di chi parla, le sue intenzioni, il suo stato d’animo – è tale che la comunicazione, in assenza di essi, ne risulta fortemente impoverita. Lo si comprende bene se si pensa alla inadeguatezza dei loro surrogati nella scrittura (punti esclamativi, interrogativi, perifrasi esplicative, ecc.).

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Paralinguistici (Codici), in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (19/11/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
931