Sceneggiato televisivo

  • Testo
  • Video2
  • Voci correlate
Termine – ormai desueto – con cui si era soliti indicare le produzioni originali o tratte da opere letterarie, realizzate con tecnica elettronica in uno studio televisivo, con o senza l’impiego di esterni (Teleromanzo). La formula principe dello s.t. fu per molti anni il ‘romanzo sceneggiato’, genere creato in Italia, consistente nella riduzione, in quattro-sei puntate da un’ora ciascuna, di un’opera della narrativa, solitamente popolare, in cui si distinsero registi come Anton Giulio Majano, Giacomo Vaccari, Sandro Bolchi, Leonardo Cortese e altri. ( Fiction)

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Sceneggiato televisivo, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (28/10/2020).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1101