Silenzio stampa

  • Testo
  • Voci correlate
È l’oscuramento di un fatto e dei suoi sviluppi sui mezzi di informazione. Riguarda anche la pubblicazione e divulgazione di documenti. L’espressione trova riscontro in almeno tre casi.

1) S.s. di iniziativa giornalistica. Viene proclamato dagli stessi operatori dell’informazione per tutelare un diritto che, nella circostanza, è ritenuto più forte e più importante di quello all’informazione. Un esempio è quello del s.s. proclamato da un telegiornale italiano sul fenomeno del lancio di sassi dai cavalcavia, fatto per evitare il proliferare di fenomeni emulativi.

2) S.s. obbligatorio o su richiesta delle fonti. È quello imposto dalla legge o dall’autorità giudiziaria o su richiesta di chi teme di avere un danno dalla diffusione di una notizia. Un esempio di s.s. obbligatorio è quello imposto dalla legge alla vigilia delle elezioni politiche e amministrative. Riguarda le informazioni sull’attività e le dichiarazioni di partiti e candidati. Un esempio assai diffuso di s.s. è quello che riguarda i sequestri di persona quando, su richiesta della famiglia o dell’autorità giudiziaria, viene praticato per non compromettere le indagini o la vita del sequestrato. In questi casi la violazione del s.s. può creare seri problemi alleindagini e mettere in pericolo la stessa incolumità del sequestrato. È una situazione che si è verificata spesso come nel caso del sequestro del piccolo Farouk Kassam (Scoop).

3) S.s. proclamato dalle fonti. È il rifiuto di offrire informazioni e comunicazioni al mondo dell’informazione da parte di chi ne abbia disponibilità. È quello che si verifica quando personaggi del mondo della politica, della cultura, dello spettacolo, dell’economia e dello sport decidono di non comunicare con i giornalisti. Il caso più noto è quello dei mondiali di calcio del 1982, quando la nazionale italiana si rifiutò di comunicare con i giornalisti per protesta con le troppe polemiche che avevano accompagnato la prima fase del torneo. Dopo il successo dell’Italia nel mondiale, il s.s. è diventato pratica assai diffusa nello sport.

A. P.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Preziosi Antonio , Silenzio stampa, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (07/03/2021).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1149