Telefilm

  • Testo
  • Bibliografia4
  • Foto2
  • Video4
  • Voci correlate
Spazio 1999 (titolo originale: Space: 1999) è una serie televisiva italo-britannica di fantascienza ideata nel 1973
Breve film realizzato appositamente per la televisione. Si differenzia dall’analoga formula, eminentemente televisiva, della situation-comedy (Sitcom) per il maggior numero di ambienti impiegati, fra cui numerosi ‘esterni’, per la tecnica di ripresa e montaggio – che è cinematografica e non elettronica – e per la preminenza data all’azione.
Inizialmente di breve durata (26’), ma prodotto in serie di tredici episodi (o multipli di tredici), il t. tende progressivamente a occupare un tempo maggiore (52’ e oltre), sino a confondersi con il Tv-movie, o film per la Tv, ma distinguendosi da esso per l’alto numero di episodi, che spesso si moltiplicano con il passare delle stagioni.
Caratteristiche strutturali: la relativa compiutezza di ogni singolo episodio, l’importanza dell’azione, la tensione che sostiene la breve trama sino alla veloce risoluzione finale, la relativa elementarità dello sviluppo drammatico che deve esaurirsi in un tempo breve, la presenza costante di uno o più personaggi-chiave.
Formula televisiva nata e sviluppatosi negli USA, il t. si occupa solitamente d’argomenti e personaggi di genere poliziesco o avventuroso (Perry Mason, Cannon, Magnum P.I., Il tenente Colombo, A-Team, Starsky & Hutch, Mac Gyver, Kojak, T.J.Hooker, Charlie’s Angels), ma senza trascurare altri generi (La casa nella prateria, Bonanza, Star Trek, Max Headroom).
La formula ha trovato vasta applicazione anche in Europa (dall’inglese Spazio 1999 al tedesco Ispettore Derrick, al francese Commissario Navarro) e in Italia (I ragazzi della Terza C, College, Incantesimo, ecc.).
La costante evoluzione dei generi televisivi favorisce il periodico aggiornamento e rilancio del t.

L. C.

Bibliografia

  • CARINI Stefania, Il testo espanso. Il telefilm nell’età della convergenza, Vita e Pensiero, Milano 2009.
  • COZZOLINI Giuseppe - TREANNI Carmine, Cult Tv. L’universo dei telefilm, Falsopiano, Alessandria 2000.
  • DAMERINI Leopoldo - MARGARIA Fabrizio, Dizionario dei telefilm, Garzanti Libri, Milano 2004.
  • GRASSO Aldo, Buona maestra. Perché i telefilm sono diventati più importanti del cinema e dei libri, Mondadori, Milano 2007.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Castellani Leandro , Telefilm, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (21/10/2020).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1235