Traino

  • Testo
  • Voci correlate
È l’effetto di continuità dell’ascolto radiotelevisivo ottenuto con vari artifici, che si inseriscono nelle tecniche di costruzione del palinsesto. Tale effetto viene esercitato soprattutto collocando trasmissioni di grande richiamo, capaci di trattenere gli ascoltatori e di creare così la ‘fedeltà di ascolto’, nelle fasce orarie di particolare importanza agli effetti pubblicitari come il prime time (ad es. un programma di giochi nell’imminenza di un telegiornale). Il t. può essere promosso anche con annunci, anticipazioni o promo riguardanti i programmi seguenti.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce
Come citare questa voce
Traino, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (26/10/2020).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1282