Agit-prop

  • Testo
  • Voci correlate
Un manifesto di propaganda sovietica che festeggia il Primo Maggio
Attivista politico, agitatore propagandistico, secondo la terminologia dell’epoca sovietica. Il termine deriva dai termini ‘agitazione’ e ‘propaganda’ (in russo, rispettivamente, acija e propaganda), usati per denominare il Dipartimento, appunto di agitazione e propaganda, creato nel 1920 in seno alla Segreteria del Comitato centrale del partito comunista dell’Unione Sovietica. Finalità del dipartimento era l’uso di tutti i mezzi di comunicazione – allora soprattutto il cinema – per immettere nella popolazione temi da sviluppare poi in profondità, sulla base di un’azione concepita in due tempi: l’agitazione prima, come diffusione estesa di messaggi sintetici, la propaganda poi, per farne penetrare in modo fortemente persuasivo contenuti e significati nell’opinione pubblica.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Agit-prop, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (23/10/2018).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
27