Jingle

  • Testo
  • Voci correlate
È il motivo musicale utilizzato in un comunicato pubblicitario radiofonico o televisivo. Il significato del termine si ricollega, nella lingua inglese, al tintinnio o scampanio di strumenti musicali e, più in generale, ai suoni orecchiabili e facili da ricordare. Il j., che costituisce una componente fondamentale della pubblicità audiovisiva, può essere originale, cioè appositamente composto per l’utilizzazione pubblicitaria, oppure sfruttare musiche esistenti (o di repertorio) adattate all’uso pubblicitario. Il vero e proprio saccheggio del repertorio classico da parte della pubblicità radiotelevisiva costituisce una delle componenti dell’atteggiamento critico nei confronti della pubblicità, alla quale vengono imputati il depauperamento e la banalizzazione del patrimonio musicale.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Jingle, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (25/04/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
708