Pubblicità progresso

  • Testo
  • Bibliografia2
  • Foto2
  • Video3
  • Voci correlate
Campagna contro il maltrattamento degli animali dell’agenzia McCann-Erickson
È la forma più nota di pubblicità sociale diffusa in Italia. Viene realizzata dall’omonimo Istituto, al quale danno vita l’associazione degli utenti pubblicitari (UPA), i grandi mezzi (Rai, emittenti radiotelevisive aderenti alla FRT, quotidiani e periodici associati nella FIEG, ecc.), le associazioni delle agenzie di pubblicità e dei tecnici pubblicitari. Le campagne di P.P. vengono realizzate gratuitamente. Esse non perdono importanza di fronte al rilievo che la loro realizzazione è dovuta non solo al senso di socialità del mondo pubblicitario, ma anche all’intento di sollecitare lo Stato e gli enti pubblici a utilizzare le tecniche e i mezzi pubblicitari (Pubblicità. 5. La p. non commerciale).

Bibliografia

  • GADOTTI Giovanna, Pubblicità sociale. Lineamenti ed esperienze e nuovi sviluppi, Franco Angeli, Milano 2011.
  • PEVERINI Paolo - SPALLETTA Marica, Unconventional. Valori, testi, pratiche della pubblicità sociale, Meltemi, Roma 2009.

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Pubblicità progresso, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (25/04/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1011