Testimonial

  • Testo
  • Foto3
  • Video3
  • Voci correlate
L’attore George Clooney, testimonial del Martini con lo slogan No Martini, no party
Figura tipica della comunicazione pubblicitaria, che viene utilizzata per dare valore al messaggio facendo leva sulla notorietà, sulla simpatia, sulla competenza di personaggi di varia estrazione. In senso lato si intende per t. qualsiasi persona che attesti le qualità e le performance di un prodotto, ma generalmente è t. un personaggio famoso, popolare, autorevole, utilizzato non solo per attirare attenzione, ma anche per rendere credibile la comunicazione. In certi casi il t. assomma alla notorietà anche la competenza. Può verificarsi il caso, però, che sia l’utilizzazione pubblicitaria a conferire notorietà, presso il grande pubblico, a un attore o ad altro personaggio illustre ma non (ancora) popolare.
Sull’utilità di ricorrere al t. le opinioni dei pubblicitari sono notevolmente divise. Molti temono l’effetto vampiro, che si verifica quando il t. assorbe attenzione e interesse a danno del prodotto o dell’impresa che diffonde la pubblicità. Questo aspetto negativo può essere attenuato, se non eliminato, cercando coerenza tra personaggio e prodotto e utilizzando il t. come protagonista di una storia che non sacrifica il prodotto e la sua importanza nel messaggio pubblicitario.

A. Z.

Bibliografia

Non c'è bibliografia per questa voce

Documenti

Non ci sono documenti per questa voce

Note

Come citare questa voce
Zanacchi Adriano , Testimonial, in Franco LEVER - Pier Cesare RIVOLTELLA - Adriano ZANACCHI (edd.), La comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche, www.lacomunicazione.it (25/04/2019).
CC-BY-NC-SA Il testo è disponibile secondo la licenza CC-BY-NC-SA
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo
1273